Cataratta

La cataratta


L’occhio possiede una lente naturale denominata cristallino, simile alla lente di una macchina fotografica, posizionata dietro l’iride, che mette a fuoco le immagini sulla retina nella parte posteriore dell’occhio. Il cristallino funziona come un obiettivo fotografico, regolando il fuoco dell’occhio secondo le varie necessità.

La cataratta si forma quando questa lente si opacizza in seguito ad un normale processo di invecchiamento o come complicanza di altre condizioni (traumi, infiammazioni, farmaci). Si calcola che oggi nel mondo oltre il 90% degli ultrasettantacinquenni abbiano delle opacità del cristallino. Quando la cataratta determina una significativa diminuzione della visione è necessaria la sua rimozione chirurgica.

L’intervento non richiede ricovero e si può svolgere in anestesia locale. Il cristallino opacizzato viene rimosso chirurgicamente e sostituito con un cristallino artificiale. Esistono diversi tipi di cristallini artificiali, alcuni con capacità di correzione monofocale (correzione della visione per lontano) e altri con capacità di correzione multifocale (correzione della visione per vicino e per lontano).